Tuesday, June 28, 2011

Se la moda è una religione, VOGUE è la sua bibbia (o no?)

Un libro e un documentario. Poi un film ispirato a lei. Anna Wintour. 
Dicono sia in assoluto una delle persone più influenti nel mondo della moda. Per 20 anni ha diretto il giornale di moda più venduto di sempre, Vogue. 
Il suo viso è conosciuto in tutto il modo e per chi non ne avesse mai sentito parlare (quasi impossibile!!) il personaggio di Miranda Priestly de "Il diavolo veste Prada" si ispira proprio a lei. Potente, temuta e ammirata. 



Molte persone hanno la certezza che sia lei a decidere quali saranno i trend delle varie stagioni e cosa sia fashion o no. 
Tramite le pagine del "suo" Vogue " è lei a dire alle fashion victims americane cosa devono desiderare e per cosa devono spendere il loro denaro" (cit.)

Una donna dai superpoteri quindi? 
E per quanto riguarda gli stilisti? 


Alcuni di loro dicono di ispirarsi moltissimo allo street-stile trasformandolo in chiave elegante.    
La mia domanda è: E' davvero possibile che una giornalista o uno stilista siano in grado di decidere per noi quello che dobbiamo o peggio vogliamo indossare?


Personalmente, adoro la moda e tutto ciò che la circonda ma non ho mai pensato alle mie scelte secondo questo punto di vista.
Voi pensate davvero che le nostre scelte siano costantemente influenzate da quello che vediamo sui giornali o sulle passerelle oppure credete che, nonostante tutto, le persone comprino semplicemente quello che gli piace? 
Da fashion victim, voglio sapere il vostro parere!


------------------

A book and a documentary. Then a film inspired by her. AnnaWintour.
They say it's absolutely one of the most influential people in the fashion world. 

For 20 years she directed the best selling fashion magazine ever, Vogue.
Her face is known all the way and who she had never heard of (almost impossible!) The character of Miranda Priestly of "TheDevil Wears Prada" is inspired to her. Powerful, feared andadmired. 
Many people are convinced that she decide what will be the trend of the different seasons and what is fashionable or not.
Through the pages of "her" Vogue " she said to the American fashion victims what they want and for what they should spend their money" (cit.
)

A woman with super powers?
And what about the designers?
Some of them say that their inspiration comes from the street style. 

My question is: 'it's really possible that a journalist or a designer is able to decide for us what we 
want wear or, what we want buy?" 
Personally, I love fashion and everything that surrounds it but I never thought about my choices from this point of view.
You really think that our choices are constantly influenced by what we see in newspapers or on the runway or you believe that,despite everything, people simply buy what they like?



As a fashion victim, I want to know your opinion! 

27 comments:

  1. Penso sia una gran donna, di quelle con la "D" maiuscola! Passa da me se ti va www.thegiuliasbag.com
    Ti seguo!! Spero ricambierai! :D

    ReplyDelete
  2. Certo, passo subito a ricambiare...Grazie della tua visita...

    ReplyDelete
  3. Guarda, io tento di non seguire la moda, ma mi accorgo che indirettamente ci influenza molto. Un po' perchè i negozi anche di brand non famosi, o economici, come Zara, fanno proposte che spesso sono solo rielaborazioni di ciò che propongono in passerella (sia pizzo, color blocking o pelliccia...), un po' perchè abituandoci a qualcosa che casomai trovavamo brutto prima (maglione lungo, color blocking...) poi diventa per noi bello. Pensa al discorso sul ceruleo de "il diavolo veste prada"

    ReplyDelete
  4. Si, penso che tu abbia ragione...Amo la moda (si vede?) e compro tantissimo da Zara e mi accorgo sempre più di quanto i nostri outfit siano influenzati dalle passerelle...Se vogliamo essere "attraenti" alla fine, dobbiamo quasi per forza seguire le tendenze...!! E a me non dispiace affatto!! ;)

    ReplyDelete